• (Italiano) Responsabilità da insidia stradale e buche per la Pubblica Amministrazione

    Posted on April 21, 2012 by in Damage Compensation, sinistri auto

    Nella vita quotidiana, può succedere di incorrere in piccoli o grandi infortuni, qualificabili come danni da insidia, poiché causati da pericoli occulti che possono ripercuotersi sull’utente ignaro. Ebbene, al riguardo occorre precisare come spesso, è proprio la Pubblica Amministrazione, il gestore del bene (demaniale quindi) ove si verifica l’evento dannoso, e allora ci si chiede che responsabilità può configurarsi in capo a tale gestore.
    Al riguardo infatti si è assistito nel corso del tempo ad una evoluzione giurisprudenziale, volta alla salvaguardia degli interessi del soggetto danneggiato, che si ripercuote di fatto sulla responsabilità dell’ente pubblico tenuto quindi al risarcimento dei danni (fisici e materiali) patiti dai danneggiati. Infatti se ormai dalla storica sentenza della Corte Cost. n. 156 del 1999 appare pacifico come la Pubblica Amministrazione risponda de ogni atto o fatto illecito connesso con gli obblighi cui è tenuto quale proprietario e incaricato della gestione del bene, resta solamente da inquadrare sotto quale ambito possa riscontrarsi tale responsabilità: se sotto il dettato dell’art. 2043 c.c. oppure dell’art. 2051 cc. Distinzione questa, non meramente formale, ma dalla quale derivano conseguenze di ordine probatorio non poco rilevanti.
    La più recente giurisprudenza infatti tende a ricollegare la responsabilità della Pubblica Amministrazione all’art. 2051 c.c. tutte le volete in cui sia “possibile un concreto controllo ed una vigilanza idonea ad impedire l’insorgenza di cause di pericolo, ovvero, per la loro limitata estensione territoriale, consentano una adeguata attività di vigilanza” (Corte Cass. n. 22671 del 21.112011). Ebbene, da tale impostazione deriva come conseguenza primaria l’irrilevanza della colpa nella causazione dell’evento insidioso connesso con la custodia del bene, trattandosi di null’altro che dell’estensione del c.d. rischio da custodia secondo l’antico brocardo latino “cuius commoda eius incommoda” già pacificamente operante per il custode dei beni privati, ed esteso quindi anche ai beni demaniali. Ampliamento questo, che si traduce nella configurabilità in capo alla Pubblica Amministrazione di una ipotesi di responsabilità meramente oggettiva comportante un restrizione dell’onus probatorio del danneggiato; Ergo l’utente sinistrato dovrebbe solamente provare il nesso causale tra l’infortunio generato dall’insidia e i danni riportati. (si veda Corte Cass. con la sent. n. 20415 del 22.09.2009) e si assisterebbe nel concreto all’inversione dell’onere della prova- il Comune è obbligato a custodire le strade e le aree ad esso affidate in custodia, con la conseguenza che è responsabile dei danni cagionati alle persone e cose, nei limiti in cui dimostri che vi sia l’impossibilità di governo del territorio-.
    Tuttavia appare ovvio come un tale principio debba trovare una limitazione nell’applicazione concreta, onde evitarne un abuso da parte dell’utenza. Si è assistito così al proliferare di paletti giurisprudenziali volti a limitare tali ipotesi di responsabilità oggettiva. Tra le tante si cita ed esempio la sent. N. n. 15042 della Corte Cass. del 2008 ove, ponendosi l’attenzione Essendo tuttavia detti beni particolarmente esposti a fattori di rischio […]il caso fortuito idoneo ad esimere da responsabilità il custode […] va individuato […] nei casi in cui la causa che ha provocato il danno non sia strutturale e intrinseca al modo di essere del bene, ma sia derivata da comportamenti estemporanei di terzi, non immediatamente conoscibili o eliminabili dal custode”. Tuttavia, malgrado i tentativi giurisprudenziali, appare ovvio come per poter escludere la propria responsabilità in dette ipotesi, la Pubblica Amministrazione deve necessariamente provare l’esistenza di quel fattore estraneo alla sfera soggettiva del danneggiato, idoneo ad interrompere quel nesso causale posto a fondamento della responsabilità intesa come oggettiva.
    In capo alla Pubblica Amministrazione, può tuttavia riscontrarsi – se volgiamo in via subordinata a quella fin’ora esaminata- anche una responsabilità extracontrattuale ex art. 2043 c.c..Tale norma infatti, posta a fondamento del “neminem laedere”, tende a tutelare il danneggiato dalla cosiddetta insidia o trabocchetto. Per poter trovare applicazione però al caso concreto devono poter rscontrarsi ben due differenti aspetti: quello dell’insidiosità -quale espressione oggettiva dello stato in cui versa il bene demaniale scenario del sistro- e quello della non prevedibilità del verificarsi dell’evento- più squisitamente soggettivo-. Si veda in merito la Sent. Corte Cass. n. 22671 del 21.112011 che parla di una “situazione di pericolo occulto […] caratterizzata dall’elemento oggettivo della non visibilità del pericolo e da quello soggettivo della non prevedibilità dello stesso secondo il comportamento di colui che utilizzi la normale prudenza”. Qui però non siamo dinnanzi ad una ipotesi di responsabilità oggettiva, e conseguentemente non si assiste all’inversione dell’onere della prova caratterizzante l’altra ipotesi analizzata, con la conseguenza che sarà il soggetto danneggiato a dover di volta in volta dimostrare che l’evento dannoso si è verificato a causa della c.d. “isidia” o “trabbochetto” ovvero che il bene demaniale presenti una situazione di pericolo occulto ricadendo in capo alla Pubblica .Amministrazione solo l’onere della prova dei fatti impeditivi. . Ovviamente , questo fattore scriminate del trabocchetto risulta essere una elaborazione giurisprudenziale volta a limitare l’estensione di responsabilità della Pubblica Amministrazione, che conseguentemente viene a ad assumere una posizione di innegabile vantaggio nei confronti del cittadino danneggiato. Ed è proprio per tale motivo che si è sviluppata l’ impostazione giurisprudenziale analizzata per prima, che appunto tende a riequilibrare i rapporti tra utenza e P.A.

    Related Posts
    STRADA ALLAGATA: CHI RISARCISCE I DANNI ALLE AUTO?
     Il tema è di grande attualità: infatti è sempre più di frequente, a seguito di importanti eventi climatici mal gestiti da parte degli organi preposti a tale scopo, l'eventualità di ingenti ...
    READ MORE
    LA SEPARAZIONE ASSISTITA – separarsi o divorziare in 24 ore direttamente al nostro studio.
    Dal 13 settembre 2014, è possibile ottenere la separazione o il divorzio in un solo giorno, tramite la novità legislativa che introduce la negoziazione assistista da avvocati [1], direttamente nel ...
    READ MORE
    Nuova disciplina dei licenziamenti ex art. 18 L. 300/70
    LEGGE 28 giugno 2012, n. 92 Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita. (12G0115) (GU n.153 del 3-7-2012 - Suppl. Ordinario n. 136 ) ...
    READ MORE
    (Italiano) Mediazione familiare e diritto del minore ad un rapporto paritetico con entrambi i genitori
    L'istituto della mediazione familiare è stato introdotto dalla legge 54 del 2006, che ha disciplinato l'affidamento dei figli in seguito alla rottura della coppia genitoriale. Di certo, l'aspetto più rivoluzionario ...
    READ MORE
    COSTA CONCORDIA trial inGrosseto July 17TH 2013 – Why is crucial for ALL participating as acivil party against Schettino
    Gentili Signori, coordinando un pool di studi legali italiani (Giustizia per la Concordia) rappresentiamo circa 100 passeggeri di varie nazionalità, tra cui ITALIANI, INGLESI, GRECI E RUSSI, e abbiamo seguito il processo penale Concordia sin da ...
    READ MORE
    Dog attack – art. 672 of the italian crime code and possible actions
    L'articolo vale tanto per i morsi di un cane ad una persona, quanto per l'aggressione di un cane ad un altro cane; Nello specifico, il caso di un cane pitbull che ...
    READ MORE
    (Italiano) MEDIAZIONE E MALASANITÀ: UNA SVOLTA EPOCALE
    MEDIAZIONE E RESPONSABILITÀ MEDICA: GIUSTI RISARCIMENTI IN TEMPI RECORD! RIFERIMENTI NORMATIVI Con il decreto legislativo n. 28 del 4 marzo 2010, le controversie in materia di risarcimento del danno derivante da responsabilità ...
    READ MORE
    COSTA CONCORDIA CASE: how to claim damages for passengers and time bar for filing in Italy
       ABOUT US: our lawyer Avv. Massimiliano Gabrielli is a representative member and spokesman for the pool "justice for Concordia" (www.giustiziaperlaconcordia.wordpress.com), and along with 20 other Italian law firms we represent approximately 100 ...
    READ MORE
    Tutela legale per le famiglie dei bambini  maltrattate – il caso della scuola materna San Romano: cosa fare
    I genitori della scuola materna San Romano si sono rivolti a molti legali per chiedere spiegazioni su cosa fare e che iniziative adottare contro le maestre e contro l'istituto. Alcuni ...
    READ MORE
    COSTA CONCORDIA DAMAGES: YES TO THE LAWSUIT BUT MOST AGREES TO WAIT!
    MEGLIO AFFIDARSI ALLE INDAGINI PENALI DELLA MAGISTRATURA CHE ALLA “SPAGHETTI” CLASS ACTION DI CODACONS  CON PRONER & PRONER Le indagini della Procura in merito all’affondamento della Costa Concordia proseguono, e dopo ...
    READ MORE
    Power and rights of control of the partners in the italian companies and CEO responsabilities
    Si è rivolta presso il NS  studio legale una signora, in partecipazione al 50% di una Società a responsabilità limitata, di cui la sorella è socia per il restante 50% ...
    READ MORE
    COSTA CONCORDIACOMPENSATIONS: for the crew as for the passengers different measures on nationality
    Clamorosi elementi escono dalle carte depositate dalla Costa Crociere SpA, nel corso dell'esame sulla istanza di sequestro della nave COSTA DIADEMA, proposta dal pool "Giustizia per la Concordia", circa 30 studi ...
    READ MORE
    DIVORZIO BREVE CON L’AVVOCATO: cosa cambia (forse)
    DIVORZIO BREVE. una riforma giusta o sbagliata? Il 24 aprile 2014, la Commissione giustizia della Camera, ha data il via libera al testo base del così detto “divorzio breve” con l’introduzione di ...
    READ MORE
    Affido condiviso: una vera rivoluzione copernicana
    La legge n. 54 del 08.02.2006 sull'affido condiviso ha comportato una vera rivoluzione copernicana all'interno del diritto di famiglia. Tale legge ha, invero, stravolto  le regole di affidamento dei figli ...
    READ MORE
    (Italiano) LA SEPARAZIONE
    La separazione personale dei coniugi    La separazione dei coniugi è un istituto disciplinato dal codice civile (artt. 150 e ss c.c.), dal codice di procedura civile e da una serie di leggi ...
    READ MORE
    (Italiano) Come cancellare il proprio nominativo dal registro informatico dei protesti
      IL PROTESTO TI E' INDIGESTO?  ECCO COSA FARE PER LA  CANCELLAZIONE DEL PROPRIO NOMINATIVO DALL’ELENCO DEI PROTESTI. Il protesto è un atto pubblico con il quale viene accertato in modo formale da parte ...
    READ MORE
    How to defend yourself from stalking
    STALKING ovvero molestie persistenti e pericolose. Un fenomeno assai diffuso nel nostro Paese e non solo, ma che in Italia ha avuto un percorso molto lungo e tormentato prima di ...
    READ MORE
    I have been sued in a lawsuit for injury: what to do?
    COME DIFENDERSI DALLA QUERELA PER INGIURIA: primi consigli Negli ultimi tempi “ti querelo” è  un’espressione molto utilizzata. Nell’opinione pubblica querelare è diventato sinonimo di far valere in giudizio i propri diritti, ...
    READ MORE
    Costa Concordia Shipwreck: liability profiles to claim for damages in the criminal action against the company
      Naufragio Costa Concordia: Simple truth! Ecco i motivi per cui la società Costa Crociere è direttamente responsabile per i danni morali ed alle persone. I vertici della compagnia quella notte hanno ...
    READ MORE
    Class action per treno guasto a maccarese aurelia il 19 giugno 2013
    AVENDO RICEVUTO MANDATO DA ALCUNE DECINE DI PASSEGGERI, STIAMO RACCOGLIENDO ULTERIORI ADESIONI ALLA CLASS ACTION RISARCITORIA PER I PASSEGGERI RIMASTI RIMASTI BLOCCATI PER ORE SUL TRENO GUASTO A LADISPOLI - MACCARESE IL 19 ...
    READ MORE
    About Costa Concordia Settlement proposal – WHAT TO DO WITH IT
    page2 AND NOW WHAT SHOULD WE DO?! of course we can not replace the passengers in making a decision, you will certainly have your good reasons to consider convenient or not the acceptance ...
    READ MORE
    Claim rules for Costa Concordia – No to class action – hotline
      RISARCIMENTO COSTA CONCORDIA: AI PASSEGGERI DELLE CROCIERE DOPO IL NAUFRAGIO L'ONERE DI RICHIEDERE I DANNI Per i passeggeri della nave della flotta Costa, colata a Picco all'isola del Giglio, ora inizia ...
    READ MORE
    The transfer of the employee as a disciplinary measure-bullying is mobbing!
    DOMANDA:  l'azienda per la quale lavoro da ormai 15 anni con dedizione, spirito di abnegazione e alta professionalitra', continuamente riconosciuta da tutti i collaboratori ed in tempi passati anche dall'azienda ...
    READ MORE
    Abuse in the family: the psychological relevance of the element
    "I comportamenti volgari, irriguardosi ed umilianti, caratterizzati da una serie indeterminata di aggressioni verbali ed ingiuriose, abitualmente poste in essere nei confronti del coniuge, possono configurare il reato di maltrattamenti ...
    READ MORE
    (Italiano) Preavviso per la fine rapporto di lavoro e sospensione per malattia del dipendente
     Un dipendente di una azienda è stato assunto con contratto di apprendistato professionalizzante (con nullaosta della Provincia) con contratto della durata di mesi 48 . Non essendo intenzione della azienda confermare ...
    READ MORE
    (Italiano) PATTO DI QUOTA LITE: QUANDO CONVIENE
    Il patto di quota lite è l’accordo tra professionista e cliente in virtù del quale il compenso per l’attività svolta, viene calcolato in percentuale rispetto al risultato ottenuto. In sostanza, per ...
    READ MORE
    Costa Concordia Damage Compensation – say no to Class Action!
    COSTA CONCORDIA DAMAGE COMPENSATION: THE CRUISE PASSENGERS OF THE WRECK AFTER THE SINK HAVE TO SEEK DAMAGES - ACT NOW! For passengers of the Concordia ship of the Costa fleet, sank ...
    READ MORE
    Come ben pubblicizzato dainotiziari, la compagnia Costa ha patteggiato la pena nel processopenale che si aprirà il 15 aprile a Grosseto, a fronte delpagamento di una sanzione amministrativa di ...
    READ MORE
    Accertamento di nuovo classamento catastale: costi del ricorso alla commissione tributaria
    // (function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk')); // ]]> Pubblicazione di Stop ...
    READ MORE
    Car accidents in Italy: easy handbook
      Panico: cosa devo fare in caso di incidente stradale? Al fine di accelerare le procedure di liquidazione dei danni è necessario fare una denuncia di sinistro completa in ogni sua parte. ...
    READ MORE
    STRADA ALLAGATA: CHI RISARCISCE I DANNI ALLE AUTO?
    LA SEPARAZIONE ASSISTITA – separarsi o divorziare in
    Nuova disciplina dei licenziamenti ex art. 18 L.
    (Italiano) Mediazione familiare e diritto del minore ad
    COSTA CONCORDIA trial inGrosseto July 17TH 2013 –
    Dog attack – art. 672 of the italian
    (Italiano) MEDIAZIONE E MALASANITÀ: UNA SVOLTA EPOCALE
    COSTA CONCORDIA CASE: how to claim damages for
    Tutela legale per le famiglie dei bambini
    COSTA CONCORDIA DAMAGES: YES TO THE LAWSUIT BUT
    Power and rights of control of the partners
    COSTA CONCORDIACOMPENSATIONS: for the crew as for the
    DIVORZIO BREVE CON L’AVVOCATO: cosa cambia (forse)
    Affido condiviso: una vera rivoluzione copernicana
    (Italiano) LA SEPARAZIONE
    (Italiano) Come cancellare il proprio nominativo dal registro
    How to defend yourself from stalking
    I have been sued in a lawsuit for
    Costa Concordia Shipwreck: liability profiles to claim for
    Class action per treno guasto a maccarese aurelia
    About Costa Concordia Settlement proposal – WHAT TO
    Claim rules for Costa Concordia – No to
    The transfer of the employee as a disciplinary
    Abuse in the family: the psychological relevance of
    (Italiano) Preavviso per la fine rapporto di lavoro
    (Italiano) PATTO DI QUOTA LITE: QUANDO CONVIENE
    Costa Concordia Damage Compensation – say no to
    Costa Concordia criminaltrial – latest news form the lawyer’snetwork
    Accertamento di nuovo classamento catastale: costi del ricorso
    Car accidents in Italy: easy handbook

4 Responses so far.

  1. davide m. says:

    vorrei sapere se cadendo in un area di parcheggio pubblica su cui c’era del muschio sul marciapiede può farmi avere un risarcimento danni, mi sono fratturato la gamba e ho fatto le foto del posto

    • staff says:

      Se l’area è aperta la transito e il muschio rendeva particolarmente scivolosa la pavimentazione, in mancanza di una segnalazione di pericolo ciò rappresenta una INSIDIA e quindi genera una responsabilità dell’ente gestore e incaricato della manutenzione del parcheggio

  2. […] Corte di Appello di Lecce, sez. dist. di Taranto, del 06.07.2012) che hanno tutte riconosciuto, sul tema in generale della responsabilità degli enti proprietari della strada, una responsabilità ex art. 2051 c.c., tramite l’estensione del c.d. rischio da custodia, […]

  3. maria says:

    sono caduta in una buca di Roma, ho fatto causa al comune e il giudice mi ha dato torto, vorrei se fosse possibile un consulto analizzando la sentenza se vi sono i presupposti per impugnarla.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>